Lavori

Giachetti: 1 Apri tutte
2016

Giachetti Sindaco 2016

Le sfide ci sono sempre piaciute e quella del candidato Giachetti, in corsa per il Campidoglio, era la sfida delle sfide, difficilissima già in partenza. Tutti i sondaggi dicevano chiaramente che la sconfitta era l’ipotesi di gran lunga più plausibile, ma le basse probabilità di vittoria non ci hanno mai impedito di accettare una campagna, soprattutto se il candidato ha il piglio e la storia di Roberto Giachetti.

Raggiunto il primo traguardo con la vittoria delle primarie, siamo entrati nel vivo di una competizione senza esclusione di colpi. 
Il claim della campagna è “Roma torna Roma”, un richiamo all’orgoglio dei romani che si posiziona primo nella categoria Slogan (a pari merito con quello della sindaca Appendino) nel Gala Della Politica, il premio per la comunicazione politica indetto dall’Università di Roma 3.

Il segno grafico che caratterizza la campagna è una “&” gialla che, posizionata innanzitutto nel cognome del candidato, nella campagna tematica unisce due termini considerati non conciliabili dal dibattito politico cittadino. Qualche esempio: “Olimpiadi nel 2024 & decoro subito”, che cita le olimpiadi tanto osteggiate dall’avversaria Raggi, o “Un uomo onesto & un sindaco competente”, che ricorda l’importanza di unire alla necessaria trasparenza personale anche fondamentali capacità amministrative.

Il colpo di coda che chiude la prima parte della campagna è un “antispot”: un classico spot elettorale, con tanto di ggiovani a fare da sfondo, abbandonato sul più bello dal candidato che lascia il set nauseato da tanta finzione, rivendicando orgogliosamente la sua militanza di strada accanto ai romani.
I trenta secondi, diretti dal regista Pippo Mezzapesa, collezionano più di 500000 visualizzazioni e danno un piccolo ulteriore aiuto per andare al ballottaggio, un risultato inaspettato che è già un successo.

Il gap di consenso che divideva Raggi e Giachetti si riduce in maniera insperabile solo qualche giorno prima, ma alla fine l’esito del ballottaggio è quello che tutti conosciamo e che era ampiamente previsto. Ci sono sconfitte e sconfitte: alcune lasciano in bocca un sapore amaro, altre, come questa, ti gratificano comunque e ti insegnano che il risultato finale non è tutto.