Tag

Social Network: 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 Apri tutte
Teatro Pubblico Pugliese - 2015

Teatro Pubblico Pugliese: identità social

Il teatro pubblico pugliese è un ente nato nel 1979 e oggi, oltre a essere uno dei protagonisti più attivi nel sistema culturale pugliese, è anche considerato uno dei  primi circuiti teatrali italiani. Il contributo di  Proforma al successo  del TPP è una identità social più definita e una strategia più strutturata per sfruttare al meglio i social media nella promozione di rassegne ed eventi.

Space Cinema - 2015

THE SPACE CINEMA

Proforma ritrova una vecchia passione e torna al cinema con The Space Cinema, la più grande  catena italiana di multisala. Per loro curiamo quotidianamente i social network e realizziamo campagne social ad hoc ogni volta che è necessario spingere i titoli più importanti in uscita.

Carnevale Putignano - 2014

IL CARNEVALE DI PUTIGNANO, ANTICO MA NON TROPPO.

Il carnevale di Putignano è uno dei più antichi d’Italia, una tradizione che deve la sua longevità e il suo successo proprio alla capacità di tenersi costantemente aggiornata. Questa edizione, la 620esima (!), non poteva rinunciare alle strategie più moderne di comunicazione e ha scelto Proforma per gestire la sua presenza sui social network. I nmeri sono stati più che eloquenti: i like sono passati da 7.862 a 21.150, il numero totale delle persone che hanno visualizzato i contenuti delle pagine è passato da una media giornaliera di 3.500 a una media di 41.000. Risultati ottenuti con una strategia organica e articolata che si è avvalsa della pubblicazione di post sponsorizzati, del commento foto/video in diretta web degli eventi più rilevanti, della creazione di album con contenuti raccolti in rete e/o condivisi sulla pagina dagli stessi utenti.

Lavori - 2013

MATTEO RENZI CAMBIA VERSO ALLE PRIMARIE DEL PD

Nella corsa alla segreteria del PD, Matteo Renzi ha scelto Proforma per comunicare il messaggio di rinnovamento che esprime e incarna. È una grande responsabilità dare voce al “golden boy” della politica italiana, perché ci ha abituati a soluzioni comunicative di grande impatto. Noi abbiamo investito creatività ed esperienza nell’elaborazione di un concept e di un immaginario coerente con lo spirito e i toni del nostro cliente. L’espressione che ci sembrava rappresentasse meglio il “Renzi-pensiero” e rispondesse pure alle aspirazioni del popolo delle primarie era: “L’Italia cambia verso”. La rivoluzione di Matteo Renzi deve ribaltare le abitudini peggiori del Paese e sostituirle con le aspirazioni dell’Italia che va nel verso giusto. Ma con la parola “rivoluzione” in fisica si definisce anche una rotazione. Interpretiamo quindi anche graficamente la rivoluzione di Renzi con una rotazione delle parole di 180 gradi su un asse orizzontale. La campagna multisoggetto quindi confronta coppie di parole, una ribaltata e l’altra no: la prima esprime un concetto che va cambiato, l’altra esprime invece il contrario speculare e quindi virtuoso di quel concetto, la direzione del cambiamento.

Serracchiani - 2013

C’è un centrosinistra che vince

Non era facile tuffarsi in una campagna elettorale dopo le politiche del 24 e del 25 febbraio. Non era facile soprattutto perché, nel frattempo, l’Italia e il centrosinistra viveva (e sta vivendo) uno dei frangenti più tribolati della sua storia politica.

Eppure, nonostante tutto, sul cosiddetto “filo di lana”, Debora Serracchiani ce l’ha fatta ed è il nuovo Presidente del Friuli Venezia Giulia.

Avevamo già lavorato con lei, sui social media, due anni fa. E siamo stati felici che Debora ci abbia rinnovato la fiducia, richiamandoci per gli ultimi due mesi di campagna. Non sappiamo se il lavoro di Proforma (insieme a Giovanni Diamanti della Quorum Sas) su strategia e social media sia stato decisivo, ma ci piace pensarlo.

Bravi i ragazzi di Eggers 2.0 (che seguono Debora sin dall’inizio della campagna elettorale), bravi tutti i componenti dello staff e, ovviamente, brava Debora! Non era per niente facile.

LUM - 2011

La nuova campagna iscrizioni dell’università LUM.

Settembre: si aprono le iscrizioni all’università. Un momento critico per chi deve scegliere il proprio futuro. Ma i criteri di scelta sono tantissimi. La Libera Università Mediterranea ha le sue carte da giocare e Proforma le mette in ordine in una campagna che non lesina sui mezzi: spot video, affissioni e social network per dire che gli studenti non sono solo numeri di matricola.

LUM - 2011

La campagna iscrizioni dell’università LUM.

Anche le università sono oggetto di luoghi comuni, qualcuna però riesce a smentirli. È il caso della LUM, università privata barese che, in occasione del nuovo anno accademico ha deciso di promuoversi con una poderosa campagna iscrizioni. Affissioni, radio e social network sono i media che abbiamo usato per proporne un’immagine nuova e sconfessare i soliti luoghi comuni.

Serracchiani - 2011

Debora Serracchiani, i social network e Proforma.

La straordinaria possibilità di interazione dei social network ha spostato la discussione politica sulla piazza virtuale. Una gestione attenta della propria presenza su Facebook & C. è ormai imprescindibile per un politico. Proforma che da sempre ha fiuto per le tendenze offre già un servizio di consulenza strategica sui social media. Anche Debora Serracchiani ha cominciato a fidarsi dei nostri consigli, e lei se ne intende (è fra i dieci migliori politici italiani sul web). Da allora il twitter della giovane europarlamentare del PD parla in 3 lingue.

Globeglotter - 2010

Libriamo, il festival itinerante di letteratura.

Libriamo è una manifestazione che promuove la letteratura. Proforma condivide così tanto i suoi intenti che a sua volta ha deciso di promuovere Libriamo con un paio di video, un sito e l’immagine coordinata di tutti i materiali di promozione. Si tratta di un festival itinerante che ha il suo centro a Trinitapoli ma estende le sue propaggini letterarie in giro per la Puglia. Incontri con autori, laboratori, reading, bookcrossing, giochi e altre attività legate al mondo dei libri, dal 30 settembre al 7 ottobre nelle città di Puglia.

U Megghie Paise - 2010

“U’ Megghie Paise”, un fenomeno che va oltre il film.

A marzo è uscito nelle sale “U’megghie paise”, un documentario di Ivan D’ambrosio e Vanni Bramati che racconta il momento magico in cui coincisero a Bari la festa patronale di San Nicola, la promozione del Bari in serie A e le elezioni comunali.
Il film è stato supportato da una campagna Proforma che ha sfruttato molto i nuovi mezzi: da Youtube, che ha ospitato 32 video fra trailer e clip inedite, a Facebook che, nonostante il film non sia più in sala da mesi, raccoglie fans con un trend di 300 unità alla settimana (siamo a quota 12218). Ma anche la comunicazione tradizionale è opera nostra, chi non ricordasse la mitica locandina la trova immortalata sulle t-shirt del film.
I baresi più a disagio con il web la trovano anche a Vendilo, in Via Quintino Sella 55, a Bari.

Nichi Vendola - 2010

Nichi Vendola e Proforma tornano a vincere.

Stavamo per cascarci. Stavamo per convincerci che poesia e concretezza non sono compatibili. Invece Nichi Vendola ci ha dimostrato il contrario. I suoi oppositori, che hanno continuato ad accusarlo di essere solo un poeta, non hanno capito che una vita senza poesia è triste, e chi afferma il contrario offre ai suoi elettori una prospettiva troppo amara.

Da queste considerazioni è nata la campagna di Nichi Vendola 2010, la migliore in Italia, secondo la giuria di esperti del Galà della Politicà dell’Università di Roma 3. Certo la riconferma del presidente dei pugliesi è il riconoscimento più importante, ma vincere il primo premio nelle categorie “manifesti”, “campagne tematiche” e “spot” è una vittoria-bis che ci riempie di orgoglio. “La poesia è nei fatti”, ha trasformato un’accusa in un pregio e ha rilanciato la poesia come valore. Le rime che raccontavano “i fatti” di Vendola hanno contagiato tutti e il voluto effetto emulazione è esploso per le strade e sul web, amplificando il successo della campagna. Nessuno ha resistito a farsi la propria rima, anche grazie all’interattività garantita dai social network che abbiamo saputo gestire bene, portando a livelli da record la popolarità reale e virtuale di Nichi Vendola.

E anche grazie al web è stato possibile creare la rete delle “Fabbriche di Nichi”, un sistema di giovani energie irradiato sul territorio regionale (e non solo) disposte a tutto per il suo beniamino. Energie fresche come quelle dei protagonisti che, insieme a Proforma, hanno firmato la campagna: quelle di FF3300 e Carla Palladino (design della comunicazione), di Ed Testa (coordinamento), di Developing.it (sito web), di Pippo Mezzapesa (regista dello spot vincitore), Sonia Pellizzari (redazione testi per La Fabbrica di Nichi) e di tutti i volontari della Fabbrica di Nichi di Bari. Una campagna elettorale che fra grandi emozioni e colpi di scena ha convinto i pugliesi e ora fa sperare tantissimi italiani.

Emiliano - 2009

Michele Emiliano 2009.

A cinque anni esatti dalla nostra prima campagna elettorale, siamo tornati sul luogo del delitto. Un luogo per noi meraviglioso, Bari. E un sindaco che è molto più di un sindaco: Michele Emiliano. Ecco, in pillole, quello che abbiamo combinato stavolta, con la preziosa collaborazione di Promostudio e di Emilab, un gruppo di più di cento volontari under 30: 1000 videodomande raccolte nei quartieri della città, 60 video di educazione civica (Pubblicittà progresso) realizzati a costo zero, una raccolta fondi destinata alla piantumazione di nuovi alberi, più di dieci spot e nemmeno un manifesto abusivo, cartoni delle pizze usati per invitare al voto, un lounge bar elettorale, cinque gare di creatività con la partecipazione di centinaia di cittadini, una pagina di Facebook con più di 9.000 fans, un bus gratuito in giro per la città per mostrare i cantieri e le opere realizzate, venti brani inediti, composti da gruppi locali, dedicati alla città di Bari, una rivista di 84 pagine (ce ha ffàtte Emiliàne?) per raccontare cinque anni di buona amministrazione… e uno staff di professionisti, meglio, di amici, che insieme a Proforma, hanno reso questa campagna elettorale un’esperienza straordinaria.
Insomma, aiutare il sindaco di Bari uscente, e rientrante, a (stra)vincere le elezioni (59,8 – 40,2) non è mai stato così bello.